Ma quante ricette con il Cavolo Rapa!

Alla scoperta di un cavolo ormai dimenticato

Il cavolo rapa?  Una varietà di cavolo dal fusto commestibile e ingrossato, verde o porpora. Le sue foglie, di color verde pallido, sono lobate in basso. La parte inferiore del fusto, ingrossata, assomiglia ad una grossa rapa, di cui ricorda anche il sapore. Le varietà precoci hanno un sapore più delicato e possono essere coltivate in serra o all’aperto, se non esiste pericolo di gelo.
Le varietà tardive si prestano ad una conservazione più lunga. Il cavolo rapa appartiene alla famiglia delle Crocifere ed è diffuso soprattutto qui da noi, dove il mare e il sole la fanno da padrone. Le varietà più note sono il Vienna bianco e il Vienna viola, che, a livello di gusto, non presentano grandi differenze.
Il cavolo rapa è ricco di vitamine, contiene vitamina C, betacarotene, che nel corpo si trasforma in vitamina A, acido folico e esigue dosi di vitamine del gruppo B. Le tenere foglie del cavolo rapa sono più ricche di sali minerali rispetto alla radice ingrossata. Per questo si consiglia di non gettarle.
100 g di prodotto contegono: 1,9 g di proteine, 0,2 g di grassi, 3,7g di carboidrati, 100 kJ/24 kcal.

Qualche idea semplice e veloce  per cucinarlo? Eccovi serviti!

Partiamo con una ricetta  semplice e fresca: l’insalata di Cavolo Rapa 

Ingredienti: cavolo rapa, carote, noci, mele, maionese, sale, limone

Scottate il cavolo rapa in acqua salata bollente per 10 minuti, lasciatelo raffreddare e poi tagliatelo a julienne. Tagliate a julienne anche le carote, le mele a fettine. Mescolate infine tutti gli ingredienti.


Cavolo Rapa soffocato 

Ingredienti: 4 cavoli rapa, burro gr. 80, zucchero, poca farina bianca, mezzo bicchiere di panna, sale, pepe

Mondare i cavoli-rapa, lavarli e tagliarli a dadi. Mettere in una casseruola il burro e una cucchiaiata di zucchero, lasciarlo leggermente caramellare, poi unire i dadi di cavolo-rapa; spolverizzarli con una cucchiaiata di farina, salarli, peparli e farli rosolare mescolandoli spesso. Irrorarli con un bicchiere di acqua fredda e cuocerli per circa un’ora a recipiente coperto; unire di tanto in tanto un po’ d’acqua affinchè la preparazione non bruci. A fine cottura versare sui cavoli-rapa la panna, mescolare con cura e lasciare insaporire per un momento, poi servire la preparazione ben bollente.


Continuiamo con: cavolo rapa ripieno 

Ingredienti: 2 cavoli rapa, 1 cipolla, aglio, 12 olive nere, pinoli, mandorle, semi di girasole, prezzemolo, feta, parmigiano, sale, pepe

Spellate i cavoli rape e cucinateli in acqua salata per 10 minuti. In una casseruola rosolate in due cucchiai di olio la cipolla, l’aglio e unite gli altri ingredienti. Tagliate i cavoli rape in metà e svuotateli da un lato. Unite la parte interna dei cavoli al composto preparato. Mescolate molto bene il tutto e riempite i cavoli rape. Sistemateli in una teglia imburrata insieme a qualche ricciolo di burro e infornate per 15 minuti (180°).

Cavolo rapa ai funghi 

Con uno scavino a palline (quello per i meloni) scavate i cavolo rapa. Mettete da parte le palline, salate il cavolo rapa facendolo bollire dolcemente per 10 minuti. Scolate lasciando al caldo. Preparare il ripieno con funghi secchi precedentemente ammollati o champignons, facendoli cuocere in poco burro. Salare, pepare, aggiungere del timo e un poco di senape. Alla fine aggiungere le palline di cavolorapa e lasciare cuocere ancora due minuti. Infine riempire i cavolorapa, adagiarli in una pirofila e lasciar cuocere nel forno per 20 minuti circa a 180 gradi.


Tortino  cavolo rapa su pomodori saltati 

Ingredienti: sale, pepe dal macinapepe, 2 cavoli rapa ca. 500 g, 2 uova fresche, 4 cucchiai di farina integrale, 2 rametti di prezzemolo, olio d’oliva per arrostire – Pomodori saltati: 250 g di pomodori ciliegia, 250 g di pomodori ciliegia arancioni, 2 scalogni, 2 cucchiai d’olio d’oliva, 1 spicchio d’aglio, tabasco

Tagliate i pomodori a metà. Tagliate gli scalogni a striscioline e soffriggeteli nell’olio d’oliva per 2 minuti. Unite i pomodori e continuate la cottura per altri 5 minuti a fuoco medio. Aggiungete l’aglio spremuto e condite con sale e pepe. Insaporite con il tabasco e mettete da parte. Grattugiate i cavoli rapa con la grattugia per rösti. Aggiungete le uova e la farina e condite con sale e pepe. Tritate le foglie di un rametto di prezzemolo e unitelo all’impasto. In una padella antiaderente scaldate un poco di olio. Formate dei fortini con 1-2 cucchiai d’impasto e rosolateli 2-3 minuti per lato, finché si dorano. Scaldate i pomodori e serviteli in piatti caldi. Servite un tortino su questi e guarnite con il prezzemolo. Gustate subito.